Formentera concede una proroga nel 2022 ai vecchi chiringuitos

Kiosko Bartolo Formentera

Dopo più di un mese e mezzo di incertezza a causa del  rinnovo delle concessioni delle spiagge di Formentera a favore di aziende straniere, che ha lasciato tutti gli imprenditori familiari dell’isola in difficoltà, e dopo che due delle aziende colpite avevano presentato un ricorso lo scorso mese di maggio, abbiamo appreso che i bar sulla spiaggia continueranno a fornire servizio quest’estate, gestiti dagli attuali concessionari.

Proroga per un’altra stagione

Questa notizia è stata estremamente ben accolta dagli isolani, poiché, dopo un gran numero di contestazioni presentate, così come due ricorsi amministrativi al Tribunale Superiore di Giustizia delle Isole Baleari, sono riusciti a fermare o, meglio, a lasciare a metà, il processo del nuovo bando. Infatti, saranno 8 in totale gli stabilimenti che potranno continuare a operare con la stessa gestione degli imprenditori che li hanno gestiti negli ultimi anni.

L’attesa è stata lunga e sembra che le proteste delle aziende familiari di Formentera abbiano dato i loro frutti. Queste sono nate come risposta ai risultati delle concessioni delle spiagge dell’isola, a favore di aziende straniere molto più grandi e con maggior capitale, che rendevano impossibile per le precedenti attività rinnovare le loro concessioni.

L’idea è quella di garantire la continuità del servizio agli imprenditori che attualmente detengono le concessioni, poiché la proroga sembra impossibile, dato che tali concessioni erano scadute. Oggi, dopo settimane di incertezza, possiamo vedere come i chiringuitos che avevano dovuto smontare alla fine di dicembre sono nuovamente in fase di allestimento per poter aprire durante l’estate. Lo stesso accade con i concessionari di ombrelloni e lettini, così come le scuole di vela, che fanno parte dello stesso lotto e stanno già fornendo servizio grazie alla poca infrastruttura di cui necessitano. Questo è stato possibile grazie alla proroga del servizio a cui si sono aggiunti sei dei vecchi concessionari di chioschi per questa stagione. Questa proroga è la risposta al processo che si trova in stallo e alla mancata assegnazione delle concessioni, causata dalle oltre 60 contestazioni e dai due ricorsi amministrativi precedentemente menzionati.

Cosa succederà nella stagione 2023?

Gli attuali titolari delle concessioni non intendono arrendersi e sono consapevoli che il risultato non è ancora definitivo e può succedere di tutto. Affermano che lotteranno fino alla fine per poter garantire un futuro ai figli e mantenere queste tradizioni familiari, che non riguardano grandi aziende o grandi capitali, ma un’esperienza e un impegno che vanno ben oltre un mero e semplice lavoro.

Rimarremo vigili su qualsiasi notizia possa emergere riguardo alla proroga delle concessioni e alla loro nuova assegnazione, per vedere se il modello di business turistico dell’isola di Formentera è veramente nelle mani di aziende straniere, o se c’è ancora speranza per chi da decenni si occupa di fornire servizi sull’isola.

Condividi l'articolo:

Autore:

AllFormentera
AllFormentera
Directorio web de Formentera multidioma, con información sobre lugares de interés, empresas y negocios locales, noticias, actualidad y mucho más.